venerdì 20 maggio 2016

I Monarchici alle Amministrative 2016



I Monarchici alle Amministrative 2016
Situazione alla vigilia del voto e possibili sviluppi: resoconto

 
I monarchici di Italia Reale, nel più assoluto rispetto delle leggi dello Stato, intendono mantenere viva una questione monarchica, nel dibattito sociale, politico e culturale del Paese, attraverso la partecipazione attiva alle elezioni e proporre, così, una riforma delle istituzioni ed un ripensamento dello Stato, per garantire la dignità, la sicurezza, le identità del nostro popolo, a partire dalle realtà dei nostri Comuni.
I Monarchici propongono uno Stato, quale naturale prosecuzione delle famiglie, dei Comuni, delle Comunità di lavoro, degli organi intermedi.

Ecco perché ritengono che non sia tanto  importante cambiare maggioranza, quanto sia importante cambiare sistema:
- PER RESTITUIRE L'ITALIA AGLI ITALIANI, CONTRO UN SUPER-STATO EUROPEO DI TECNOBUROCRATI CHE FANNO GLI AFFARI LORO E VANIFICANO I RISPARMI DELLE FAMIGLIE, IL LAVORO DELLA GENTE, CREANDO DISOCCUPAZIONE E POVERTA' DIFFUSA.
- PER RESTITUIRE AL POPOLO LA POLITICA, CONTRO UN SISTEMA ELETTORALE CHE GARANTISCE SEMPRE DI PIU' PRIVILEGI ED INAMOVIBILITA' AI PADRONI DELLA POLITICA CHE ACCUMULANO POTERE E NON SANNO DIFENDERE I CITTADINI E LE LORO PROPRIETA'
- PER PROTEGGERE LA NOSTRA AGRICOLTURA E LE ECONOMIE LOCALI CONTRO LE LOBBYES  EUROPEE CHE PENALIZZANO CHI PRODUCE E CI VOGLIONO CONDURRE VERSO LA REPUBBLICA UNIVERSALE
- PER PRETENDERE SICUREZZA NEL LAVORO. L'ITALIA E' IL PAESE D'EUROPA CHE HA PIU' INCIDENTI E MORTI SUL LAVORO, CON I SALARI PIU' BASSI E CON I CONTRIBUTI PIU' ALTI
- PER AFFERMARE UNA POLITICA DI  SUSSIDIARIETA' CHE PREVEDA AIUTI FINANZIARI ALLE FAMIGLIE CHE SI PRENDONO CURA DEGLI ANZIANI E DEI BAMBINI
- PER COMBATTERE LA BUROCRAZIA CHE STRANGOLA OGNI INIZIATIVA
- PER TUTELARE I CITTADINI ITALIANI, CONTRO CLANDESTINI E FALSI PROFUGHI
- PER  COSTRUIRE DELLE BUONE AMMINISTRAZIONI, PRIVILEGIANDO L'ONESTA' E LA COMPETENZA, SOSTENENDO OGNI INIZIATIVA PER MAGGIORI POTERI AI SINDACI ALLE FORZE DELL'ORDINE CONTRO LA CRIMINALITA'

ITALIA REALE - STELLA E CORONA è presente con proprie liste e propri Candidati Sindaci:
Zenevredo (PV) - Candidato Sindaco: Afro Silvio Caleffi. Candidati Consiglieri: Marco Parrini, Sara Belluco, Massimo Caleffi, Giancarla Vicentini, Irene Ottoboni, Paolo Palea, Michele Papa, Daniele Tizzoni
Montevecchia (Lecco) - Candidato Sindaco: Daniele Maggioni. Candidati Consiglieri: Luigi Crippa, Melissa Ignazia Sandri, Enza Romano, Maria Spanò, Carmelina Casu, Altea De Nicola, Paolo Maggioni.

A Caserta il nostro Segretario Regionale Elio Santabarbara é entrato a far parte di una concentrazione civica, denominata Primavera Casertana, quale rappresentante di Italia Reale e con l'accordo di rappresentare i Monarchici, in Consiglio Comunale, in caso di elezione.
Vi é stata, quindi, una intesa politica, che ha ufficialmente riconosciuto la componente del nostro Partito, assieme a quelle, ovviamente, di altre provenienze.
Candidato Sindaco é l'Europarlamentare Riccardo Ventre.

Roma: L'Avv. Leonardo Casu dirigente di Italia Reale, é candidato al Municipio 11 (quartieri Marconi - Portuense e Magliana).  Il Dott. Paolo Dragonetti De Torres Rutili, nostro dirigente, é candidato al Municipio n. 1 (quartieri Roma Centro, Prati, Delle Vittorie).
Entrambi i candidati si presentano nella concentrazione "Noi con Salvini".

Torino: Rimane valida l'iniziale indicazione che avevamo scelto a favore dell'Avv. Roberto Rosso, quale candidato Sindaco.

Nella lista civica del Sindaco, é candidata una nostra iscritta: Alessandra Rosso (non parente del candidato Sindaco). Purtroppo, in questa città, la nostra Lista di Italia Reale, così come avvenuto per altre, non é stata ammessa per due motivi: il primo riguarda il fatto che ci sono mancate 40 firme di elettori a sostegno della Lista.
Il secondo motivo, più grave, riguarda l'interpretazione che la Commissione elettorale ha dato ad una pronuncia del Consiglio di Stato, richiamata dalla Prefettura di Torino, per cui i funzionari incaricati dal Sindaco, di altri Comuni, non potrebbero svolgere funzioni di autenticazione di accettazione di candidature per competizioni elettorali che si svolgano al di fuori del loro  Comune di pertinenza.
Insomma, la candidatura di un residente a Casale Monferrato, ad esempio, candidato al Comune di Torino, con autenticazione della propria accettazione, nel Comune dove abita, viene annullata.
Secondo noi si tratta di una interpretazione gravissima e fortemente limitativa   della libertà di candidatura e di spostamento su tutto il territorio nazionale che contrasta con una normativa, applicata per decenni, in base alla quale occorreva, al contrario, far autenticare le singole candidature, proprio dai delegati dei Sindaci dei rispettivi Comuni di residenza. Pensate che é stata annullata l'accettazione di candidatura di una Signora Torinese, residente a Moncalieri!  Di tutto ciò dovremo occuparci non appena saranno terminate le elezioni, con ogni possibile azione, a difesa dei diritti dell'uomo e delle libertà democratiche.
Terminologie di cui,oggi, si riempiono la bocca, politicanti senza futuro. Abbiamo, comunque, concluso un'intesa con l'Avv. Roberto Rosso, che riporterà il nostro simbolo tra i raggruppamenti politici che lo appoggiano e, a seguito delle elezioni, Italia Reale, in quanto tale, sarà coinvolta, nei modi possibili, nelle attività operative che riguarderanno proposte e programmi per lo sviluppo di Torino.

Ringraziamo tutti gli Amici, di Torino e di altre città, che hanno contribuito a costruire una Lista ed a sottoscriverla.
Ringraziamo anche tutti quei Monarchici che hanno ritenuto di non apporre la propria firma a sostegno di un progetto dichiaratamente Monarchico. Ci auguriamo che non debbano pentirsene, visto l'affermarsi di partiti sempre più dichiaratamente repubblicani e puntelli di questo sistema.

Tutto sommato, nonostante prevaricazioni, errori ed altro, il nostro piccolo gruppo é riuscito a mettere in campo 21 Candidati che fanno parlare di un Movimento Monarchico in Provincia di Pavia, di Lecco, a Torino, a Roma, a Caserta. Inoltre hanno sottoscritto la nostra Lista circa 460 Torinesi ed avevano dato la propria accettazione, per la candidatura, oltre 35 persone.

mercoledì 10 febbraio 2016

Voto segreto per la votazione della proposta di legge “Cirinnà” sulle “Unioni Civili”


Gioventù Monarchica Italiana di ITALIA REALE STELLA E CORONA
                                                                                                                                                                            Catania,3 Febbraio,2016

Al Presidente del Senato della Repubblica Italiana
Onorevole  Pietro Grasso

Illustrissimo Presidente, con la presente lettera, la Gioventù Monarchica Italia del Movimento politico Italia Reale Stella e Corona, Le chiede, nel rispetto delle Sue prerogative istituzionali di Presidente del Senato, di autorizzare il voto segreto per la votazione della proposta di legge “Cirinnà” sulle “Unioni Civili” e possibilmente anche sui singoli  emendamenti, per consentire ai singoli senatori  libertà di coscienza ed un voto libero , in questo importante tema per l’Italia e la società Italiana, per le sue rilevanti conseguenze,che potrebbero riguardare la società intera e che pertanto travalicano ontologicamente logiche di partito e  biechi e contingenti interessi elettoralistici della maggioranza e delle opposizioni, dovendo il tema in questione investire e regolare  fenomeni, che vanno ben oltre la durata della legislatura, che pertanto sono e devono restare assolutamente scissi e slegati dal governo e da qualunque logica di collegamento con  il governo, qualunque ne sia l’esito delle votazioni, e da qualunque  logica partitica legata a logiche di maggioranza e di opposizioni, essendo il tema questione, che  investe prima di tutto la coscienza individuale di ogni membro del Senato ed il rapporto di fiducia di ciascun senatore con il suo elettorato, che può essere garantito solo con la segretezza del voto.
RingraziandoLa, se nel supremo interesse dell’Italia, terrà in considerazione la nostra richiesta, nel porgerLe il nostro saluto, cogliamo l’occasione per augurarLe buon lavoro.

“L’Italia innanzi tutto”, Umberto II

Viva l’Italia!!!
Giuseppe Pensavalle De Cristofaro dell’Ingegno
Responsabile della Gioventù Monarchica Italiana di Italia Reale Stella e Corona

Monarchia nel mondo

Loading...