mercoledì 14 ottobre 2015

Comunicato Stampa - Riforme "Renzi"

Italia Reale - Stella e Corona
Comunicato Stampa ...e altro ancora!!!

Riforme "Renzi" 
Il Presidente di Italia Reale-Stella e Corona, Massimo Mallucci, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
L'On.Renzi continua a spacciare le proprie riforme, per le quali non è legittimato da alcun voto popolare,  come importanti fatti politici che dovrebbero assicurare "stabilità" e" rinnovamento". I Monarchici di Italia Reale le considerano, invece, come le ultime manovre di un sistema asfittico che ha creato una "democrazia senza popolo", visto che la maggioranza degli Italiani dimostra di rifiutare il "sistema", con il "non voto" che aumenta sempre di più. In pratica, il Senato viene asservito ai poteri politici centrali e locali, mentre potevano essere rivalutati i "corpi intermedi", dando loro voce proprio nella "Camera Alta". Il sistema elettorale e quello della partecipazione popolare alla vita democratica del Paese, potevano essere rivisti soltanto attraverso l'elezione di un'Assemblea Costituente, ampiamente rappresentativa, per attuare un vasto programma di rinnovamento sociale e di riforma dello Stato. Non avremmo avuto le "ipocrite" astensioni di Forza Italia e l'abbandono del "campo", da parte dei "Grillini"ed altri gruppi. Non resta che sperare nei prossimi adempimenti, come il voto delle due Camere, la "Consulta" ed il "referendum".  I Monarchici di Italia Reale ritengono che le riforme debbano  ristabilire la piena Sovranità dell'Italia in campo legislativo ed economico, contro questo Super Stato Europeo che favorisce gli affari di pochi e vanifica il lavoro e le speranze delle persone perbene. Siamo contro questa Europa, contro l'Euro, moneta virtuale imposta dalle "banche d'affari". Siamo contro le regioni , perché vogliamo l'accorpamento delle province. Siamo contro le "città metropolitane" che moltiplicano burocrazia e privilegi. Vogliamo una vera tutela del lavoro. Vogliamo che l'immigrazione clandestina venga considerata reato. Vogliamo che la sicurezza dei cittadini venga tutelata da leggi severe e pene certe, capaci di garantire la proprietà, il lavoro e le giuste aspettative dei molti giovani onesti. Vogliamo costruire, intorno alla "famiglia", così come ci è stata tramandata dalla dottrina tradizionale Cattolica, una vera politica di sussidiarietà, a favore dei più deboli. Senza discriminare nessuno siamo contro le "dittature" di quelle minoranze, potenziate dai costruttori del consenso, dai padroni della politica, dagli assertori della "repubblica universale". Il sistema "monarchico" intende la "politica" in modo concreto e non in modo settario , ideologico ed astratto.


SE ROMA PIANGE, MILANO NON RIDE

Intervista a Massimo Mallucci , Presidente Nazionale di Italia Reale, presso la sede de "la Voce del Golfo"

L'hanno definita "Mafia Capitale". Mi sembra esagerato. A Roma vivono ed operano persone oneste che lavorano con serietà.
Non si meritavano queste due ultime amministrazioni. Noi Monarchici di Italia Reale avevamo presentato una lista, proprio per dare la possibilità agli elettori di Roma di andare a votare e, ciò nonostante, mantenere la propria dignità. Un gruppo di "coraggiosi " lo ha fatto. Noi avevamo ragione. Non importa l'ammontare delle spese di rappresentanza eccessive, dei "conti" al ristorante pagati dal Comune,lo "stop" alle varianti urbanistiche che hanno scontentato alcuni e reso felici altri, interi quartieri lasciati in mano a gruppi di spregiudicati e di affaristi. Non credo che Il Sindaco dimissionario Ignazio Marino sia colpevole di tutto. Ciò che è certo è che, anche Lui, è il prodotto di un sistema che deve essere cambiato. Roma non è diversa da Milano. Le ultime notizie fanno rimbalzare "l'arresto per tangenti di Mario Mantovani" Vicepresidente della Regione Lombardia. Anche in questo caso le inchieste parlano di vecchi appalti per la sanità, di gare truccate e , così, vengono coinvolti altri politici come Paolo Colonnello, Giacomo di Capua.  Staremo a vedere come andrà a finire. Una cosa è certa: Italia Reale continuerà a proporre la "monarchia" come progetto politico alternativo a questo sistema. Insisteremo, presentando le nostre liste, perché gli Italiani si accorgano che l'alternativa Monarchica è l'unica seria prospettiva per ricostruire lo Stato.

venerdì 19 giugno 2015

EMERGENZA IMMIGRATI



COMUNICATO STAMPA

EMERGENZA  IMMIGRATI


Dichiarazioni del Presidente Nazionale di Italia Reale Massimo Mallucci

Italia Reale prende atto che, finalmente, sia nei centri politici europei, sia sui giornali dei costruttori del consenso, è approdata "l'emergenza immigrati".
Il problema esiste da tempo ed occorreva "prevenire" , piuttosto che reprimere. Ai tempi dell' Italia Monarchica, quando avevamo le "colonie"  (come tutti gli altri stati) nessuno ha mai gridato "buttateli a mare" , rivolgendosi ad Eritrei, Etiopi, Somali, ed altri.
L'Italia monarchica non operava alcuna discriminazione, anche perché quelle popolazioni avevamo la possibilità di vivere in pace e di progredire, nelle loro terre, grazie ai progetti di sviluppo economico e sociale che l'Italia Monarchica effettuò.
Eritrei, Etiopi, Somali ed altri si sono formati nei nostri "collegi militari" ed "accademie", ad esempio, senza alcuna discriminazione.
Sono arrivati, poi gli Americani, con la forsennata "decolonizzazione" che ha creato stati virtuali, mettendo assieme etnie, da sempre in guerra tra loro.
Tutto ciò, sia chiaro, agli ordini delle sette finanziarie internazionali che hanno voluto creare le nuove schiavitù.
Italia Reale non crede che urlare "buttateli a mare" possa risolvere il problema, ma ritiene che sarebbe opportuno recepire dal passato gli insegnamenti utili, adattandoli alle nuove realtà. In Eritrea, in Somalia, ed in Etiopia, in particolare, si trovano ancora strutture agricole, artigianali, sanitarie, medio industriali, lasciate dall'Italia. Anche se tutto sembra distrutto, l'idea di sviluppare, in loco le condizioni per lo sviluppo non sembra malvagia.
Si deve anche sottolineare il fatto che, ad esempio, Eritrei, Somali, ed Etiopi sono cristiani e battezzati come noi. Come si può "ributtare in mare" dei fratelli in Cristo? Altro discorso è per gli islamici.  Questi devono essere bloccati ad ogni costo, perché ci vogliono  invadere ed imporre il loro modo di vivere.

domenica 7 giugno 2015

A Sergio Boschiero...

Comunicato Stampa di Italia Reale

UN RICORDO UN RIMPIANTO  UNA PREGHIERA

Sergio Boschiero è morto nel silenzio quasi assoluto della grande stampa, occupata a rincorrere i gravi scandali quotidiani di questo sistema estraneo alla storia d'Italia e, ormai, alla maggioranza del popolo Italiano. E' morto, in fin dei conti, come ha vissuto e Lui stesso non avrebbe potuto desiderare funerali diversi: Il Pantheon per la Sua Persona, lo meritava. Un'ottantina di "fedelissimi" lo hanno accompagnato per l'ultima volta e, crediamo, che abbiano , così, definitivamente chiuso un capitolo di storia politica, riguardante la presenza  di un movimento monarchico che ha scritto anche pagine entusiasmanti. Boschiero ha combattuto con ostinazione e senza tregua il "partito dichiaratamente monarchico", senza riuscire, purtroppo, a costruire una efficace alternativa. Vorremmo continuare a discutere con Lui ma, ora, possiamo soltanto esprimere il rimpianto per le molte occasioni perdute e pregare, sinceramente, per la Sua Anima.

sabato 2 maggio 2015

La libertà ha un prezzo, la schiavitù è gratis: La Democrazia, origine e attualità



ITALIA REALE - STELLA E CORONA


Invita a partecipare
all'incontro culturale e politico sul tema:

La libertà ha un prezzo, la schiavitù è gratis: La Democrazia, origine e attualità
Al termine dell’incontro
si informeranno i presenti sulle attività di Italia Reale - Stella e Corona:

a)     la presenza di nostre liste alle prossime elezioni amministrative
b)    costituzione di gruppi consiliari nel Lazio e in Sicilia

Sabato 16 maggio 2015, alle ore 17,00

presso la sala conferenze (g.c.) dei Granatieri di Sardegna
in Corso Belgio, 14 a Torino

Introduce
l'Avv. Roberto Vittucci Righini

Relatori:
Avv. Massimo Mallucci de Mulucci

...le origini della Democrazia in Italia e Casa Savoia

Sig. Alberto Conterio

...involuzione democratica in Italia da “mani pulite” ad oggi

Parteciperà
 Dama Marina Marino (Segretaria Provinciale di Italia Reale)

Seguirà dibattito con gli intervenuti

Gradita la partecipazione di tutti gli interessati

mercoledì 15 aprile 2015

LA FUNZIONE DEI MONARCHICI NELLA SOCIETA' DI OGGI, PER LA RIFONDAZIONE DELLO STATO

COMUNICATO STAMPA
di Italia Reale - Stella e Corona


A GENOVA Mercoledì 22 aprile 2015 alle ore 17.00 si svolgerà una importante assemblea di Italia Reale - Stella e Corona che si terrà presso la Sala delle Conferenze in Corso Andrea Podestà n. 6/4 , dal titolo :
LA FUNZIONE DEI MONARCHICI NELLA SOCIETA' DI OGGI,
PER LA RIFONDAZIONE DELLO STATO
  • Proposta di Italia Reale per la elezione, su base nazionale, di una Assemblea Costituente, ampiamente rappresentativa, unico modo efficace per ricostruire lo Stato in un momento in cui l'Italia non è più governabile e la classe politica non è più in grado di progettare nulla per il futuro.
  • Notizie riguardanti la presenza di nostre liste alle prossime elezioni amministrative
  • Costituzione di due gruppi consiliari (Lazio e Sicilia) con denominazione Italia Reale
Inoltre da archivi d'epoca verrà proiettato un filmato del comizio a Napoli del Sen. A. Lauro.
Vi invitiamo a partecipare, per programmare assieme ogni utile iniziativa per la nostra Liguria.

Il Segretario Regionale Ing. Edoardo Brandone

sabato 14 marzo 2015

Comunicato Stampa






Comunicato Stampa
14 marzo 2015

Italia Reale - Stella e Corona esprime la propria indignazione nei confronti della Giunta Comunale di Napoli che ha eliminato dalla toponomastica cittadina, il nome del Re Vittorio Emanuele III che faceva parte, tra l'altro, di un contesto storico ambientale, ormai tradizionale.
Tale decisione non può non  inquadrarsi negli atteggiamenti di una certa "razza padrona" che si è impossessata della politica italiana, credendosi onnipotente ed inamovibile.
Tale scelta, approvata proprio nel  centenario dell'entrata in guerra  dell'Italia, nel primo conflitto mondiale, non tiene conto della figura del  "Re soldato" , che portò all'unità della nostra Patria, assicurando all'Italia un legame, tuttora necessario, all'occidente più progredito ed allontanarla dalle varie "leghe arabe" che si vedono ormai all'orizzonte.
Si tratta di un atteggiamento meschino di una sorta di politici che, incapaci di risolvere i problemi del momento, (molto spesso creati da loro stessi, come la povertà diffusa, la disoccupazione, la disperazione economica, il dramma delle morti sul  lavoro, una nuova pesante emigrazione) se la prendono, con un livore fuori luogo, con il passato, per non lasciare traccia di ricordi migliori del loro malgoverno.

Italia Reale Stella e Corona

martedì 24 febbraio 2015

Lo Statuto Albertino: le radici della libertà



ITALIA REALE - STELLA E CORONA;
ISTITUTO LIGURE-SARDO-PIEMONTESE STUDI RISORGIMENTALI;
ASS. "COLLOQUI LETTERARI B. MARIA CRISTINA DI SAVORIA;
"IDEA PER UNA SCELTA CIVICA A CALUSO"

La invitiamo a partecipare all'incontro storico culturale sul tema:

Lo Statuto Albertino:

le radici della libertà

Sabato 7 marzo 2015, alle ore 16,30, 
presso la sala Riunioni dello "Studio Sbrissa, in Caluso, Via Guala n.20


Introduce P.to Ing. Eureta Sergio Sbrissa,  Refeternte per "Idea per una scelta civica a Caluso"
Relatore: Avv.Massimo Malluci de' Mulucci, Presidente Nazionale di Italia Reale Stella e Corona
Seguirà dibattito, La partecipazione di tutti gli interessati sarà gradita.
Moderatore: Alberto Conterio, Direttore Periodico "Italia Reale"

lunedì 23 febbraio 2015

COMUNICATO STAMPA


LINK . Editoriale del Direttore Sallusti sulla notizia del risarcimento

sabato 21 febbraio 2015

Festa del Beato UMBERTO di Savoia




 Italia Reale - Stella e Corona (italiareale-stellaecorona.it)

Istituto per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon
Delegazione Provinciale Genova

Comitato "Colloqui letterari Beata Maria Cristina di Savoia"


FESTA DEL BEATO UMBERTO

Mercoledì 4 marzo 2015, alle ore 18, presso l'Abazia di N.S. del Ponte in Lavagna, verrà celebrata una Santa Messa Solenne (rito Latino romano antico) in onore del Beato Umberto III di Savoia, al quale è dedicato un altare della Chiesa. Sarà ricordata al Signore l'anima del nostro Amico Giuseppe Carpanese.

Nell'occasione, ad un anno della Beatificazione della Principessa Maria Cristina di Savoia, Regina delle due Sicilie, verrà anche esposto il ritratto, eseguito dal Nobile dei Principi Federico Heldkamp Gonzaga.
Seguirano: intervento della N.D. Prof. Raffaella Saponaro Monti Bragadin (Delegata Provinciale delle Guardie d'Onore al Pantheon)

Breve ricordo dell'indimenticabile Cav. Giuseppe Carpanese, già Consigliere Provinciale per Stella e Corona, purtroppo deceduto.

Si invitano tutti gli amici a partecipare.
Per il Comitato: Ing. Edoardo Brandone Segretario Regionale di Italia Reale
Seguirà una riunione conviviale, presso la Sala ristoro parrocchiale (g.c.).

Chi desidera partecipare (quota Euro 25,00) potrà pretotarsi presso la Segreteria della Delegazione Provinciale delle Guardie d'Onore 010/216870 - 3332128631 (ore 16,30 - 19,00) oppure presso la Sig.ra Anna Maria Norero cell. 3925371707 (e-mail valdichiavari@libero.it
 

Vedere il LINK      https://www.scribd.com/doc/256476618/Festa-Beato-Umberto-pdf

Monarchia nel mondo

Loading...