martedì 28 maggio 2013

Parola di Angelo Novellino - Segretario Nazionale di Italia Reale - Stella e Corona



Parola di Angelo Novellino

I motivi di soddisfazione degli amici di ITALIA REALE a margine della campagna elettorale per Roma.

1) Abbiamo fatto conoscere ai Romani e all'Italia un movimento appena costituito e rimesso in circolo il simbolo di Stella e Corona e soprattutto l'idea di un movimento politico di matrice monarchica [ DOPO 41 ANNI ]


2) Abbiamo acquisito una bella visibilità e credibilità stante i rapporti di stima allacciati con i media. Abbiamo avuto l'onore delle armi dai media a parte un sito neo fascista;
3) La maggior parte dei voti sono stati voti personali;
4) Abbiamo spezzato il giochetto di altri teso a contrabbandare i monarchici come costola del P.d.L.;
5) Abbiamo fatto tutti una bellissima esperienza umana oltre che politica e di relazioni;
6) Siamo diventati degli interlocutori politici. Non esiste più la landa desolata ove albergavano voci solitarie ed inascoltate e qualche cialtrone.

Dispiace non essere riusciti ad intercettare un'aliquota dell'astensione [ vi è stata da parte dell'elettorato un rifiuto della politica tout court ] anche perché siamo una novità troppo recente...

Opinioni Monarchiche: La presenza di Italia Reale - Stella e Corona nell...

Opinioni Monarchiche: La presenza di Italia Reale - Stella e Corona nell...: Elezioni Amministrative a Roma La presenza di Italia Reale - Stella e Corona nella competizione ha lasciato il segno 28 maggio 20...

lunedì 20 maggio 2013

Novellino Sindaco e la lista di Italia Reale-Stella e Corona.



Comunicato stampa

Dichiarazione del Presidente Nazionale del Partito “Italia Reale- Stella e Corona” ,
Avv .Massimo Mallucci, a seguito dell’incredibile attacco da parte dell’Unione Monarchica Italiana.
                                                  
I monarchici di Roma voteranno Novellino Sindaco e la lista di Italia Reale - Stella e Corona.

L’Unione Monarchica, dopo aver utilizzato anonimi ascari, è uscita allo scoperto ed ha riesumato un linguaggio da incubo, dal ciarpame accumulato in lunghi decenni di asservimento a tutti i peggiori partiti repubblicani. Il ricatto del pericolo di un’ inesistente dispersione di voti  ci ha riportato ai tempi peggiori della cosiddetta prima repubblica, quando la DC, impaurendo, con la minaccia comunista gli elettori moderati, chiedeva voti a destra per portarli a sinistra, U.M.I. consenziente.
Oggi esiste il doppio turno che rende inefficace qualunque paura di dispersione del voto . Inoltre non si comprende a favore di chi i voti non dovrebbero essere dispersi.  Le coalizioni sono ormai due facce della stessa sporca medaglia : si tratta di un sistema che ha istituzionalizzato la corruzione , diffuso l’ insicurezza, umiliato il lavoro della gente.
Un sistema che ha creato privilegi per una Casta che si crede inamovibile,  ove non si distingue più il centro-destra dal centro-sinistra.
I padroni della politica hanno moltiplicato la disoccupazione, la miseria e venduto la libertà della nostra Patria all’ Europa degli affaristi che hanno mortificato la nostra economia ed i risparmi delle Famiglie, facendo gli affari loro. Hanno allontanato gli italiani dalla politica e sono anche riusciti ad incanalare “ una improvvisata protesta di chi è nato, cresciuto, arricchito all’interno di un sistema che non ha mai criticato ”.
Tutti gli ammonimenti, invece, e le preoccupazioni di Stella e Corona si sono, purtroppo, avverati. Siamo scesi in campo per proporre un’ alternativa al sistema, quella dello Stato Monarchico.  A “ viso aperto”, come il Re Umberto aveva definito gli uomini di Stella e Corona riuniti in Partito, dichiaratamente monarchico, che lo stesso Re aveva definito “ una forza attiva al servizio della Patria e della Libertà ”. Operiamo, inoltre, all’insegna del “ più disinteressato patriottismo ”, come insegnava l’On. Alfredo Covelli.
Noi vogliamo riportare al voto, con il nostro simbolo pulito, chi non crede più alla politica a causa degli esempi che abbiamo avuto da ogni settore. Le parole non ci bastano più, vogliamo i fatti : rimettere in discussione questa Europa, restaurare la piena autonomia della nostra Patria, rilanciare la nostra economia, tagliare i costi della politica e non le voci di chi rappresenta le diverse istanze del popolo italiano.
Proponiamo una Costituente per la ricostruzione del Paese. Vogliamo decentrare i servizi sul territorio, accorpare le Province e togliere di mezzo questi carrozzoni iniqui che si chiamano “Regioni”.
L’ U.M.I.  ha sempre combattuto, senza ragione, il Partito Monarchico, ma non ha saputo dare alternative, ad esempio un progetto trasversale, sempre immaginato e mai attuato. Hanno distrutto tutto ciò che di monarchico esisteva.
Si accontentino di vendere libri. Noi non permetteremo mai che l’idea Monarchica venga storicizzata e tolta dall’ interesse del dibattito politico, culturale e sociale.
Noi siamo vivi, e la nostra presenza operante è l’unico modo di rendere viva la proposta Monarchica in Italia.
Chi si nasconde in altri partiti continuerà a farlo, anche se eletto.
Dobbiamo essere molto grati ad Angelo Novellino per quello che ha saputo aggregare a Roma. Da Roma inizierà la rinascita del Partito Monarchico, con l’aiuto del Buon Dio e, siamo sicuri, con la fiducia di tanta gente perbene e onesta.

Avv. Massimo Mallucci
Presidente Nazionale del Partito “Italia Reale - Stella e Corona”

Monarchia nel mondo

Loading...